Protocollo di intesa per la promozione della cultura e della pratica delle attività motorie sportive ricreative nelle scuole della provincia di Prato

Icona

Protocollo Trofeo Città di Prato 129.84 KB 28 downloads

...


Icona

Organigramma TCP 461.55 KB 5 downloads

...


Icona

Dati TCP 2018/19 371.52 KB 9 downloads

...

FINALITA’

L’attività motoria e sportiva in ambito scolastico è una risorsa educativa da spendere per assicurare la crescita di ogni individuo favorendo i valori della responsabilità, della cooperazione, della solidarietà, dell’accettazione delle diversità offrendo molteplici opportunità che comprendano il gioco, l’espressività, l’apprendimento dei saperi motori e sportivi, il piacere del confronto e della competizione.

Il Trofeo città di Prato, prendendo le mosse da questi presupposti educativi, si propone di diffondere la pratica motoria e sportiva nelle scuole, con l’obiettivo di valorizzare le capacità di ognuno, apprendere nuove abilità, integrare i diversamente abili e di promuovere corretti stili di vita, senza l’imperativo di essere “vincenti per forza”.

Il Protocollo di Intesa, siglato dagli enti locali, dalle istituzioni scolastiche, dagli enti di promozione del territorio provinciale e dai soggetti specializzati nel campo della formazione sportiva che svolgono funzioni operative, per lo sviluppo delle attività motorie sportive e ricreative, propone alle scuole di ogni ordine e grado, percorsi formativi e consulenze per la realizzazione di incontri didattici, stage specialistici, laboratori di varie attività, la conoscenza delle discipline paralimpiche, esperienze di integrazione sportiva, la partecipazione ad eventi, manifestazioni e gare, con l’obiettivo di offrire a docenti e studenti un supporto concreto per trovare risposte alle rinnovate esigenze educative.

PIANO DEGLI INTERVENTI

Il Trofeo Città di Prato, attraverso gli interventi operativi del CGFS e del CONI Prato, all’inizio di ciascun anno scolastico presenta alle scuole di ogni ordine e grado, un “programma di attività” accompagnato da un “modulo di adesione” – attraverso il quale ogni Istituto, orienta le proprie scelte richiedendo una serie di supporti didattici, servizi e consulenze laboratoriali e partecipando ad una serie di esperienze attive “sul campo”, che vengono attivate indicativamente a partire dal mese di Ottobre.

Gli interventi sono sintetizzabili in:

  • Supporto didattico alle classi ed ai docenti – per le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria – attraverso attività laboratoriali, lezioni frontali, stage multidisciplinari, in particolare per l’area espressiva, motoria, sportiva e ambientale.
  • Consulenze operative per i Docenti – in merito alla didattica ed alla metodologia per l’area della motricità – al fine di rafforzare le esperienze personali nella “preparazione attività”, “conduzione classe” e nella “comunicazione” per ogni età.
  • Formazione specialistica per gli Operatori scolastici – relative a varie tematiche, tra le quali la “progettazione curriculare” per l’area della motricità e le scienze motorie, la conoscenza degli sport, l’avviamento alle attività sportive, ecc.
  • Organizzazione di lezioni aperte, saggi conclusivi di plesso, manifestazioni e feste sportive di istituto, gare ed eventi a carattere circoscrizionale, comunale e provinciale.

SUPPORTO DIDATTICO E CONSULENZE – attività a cura del CGFS

Le Scuole possono scegliere fra i vari programmi gli interventi più congeniali alle specifiche necessità didattiche e formative di ogni plesso e istituto, evidenziando nelle schede le loro richieste.

Lo Staff del CGFS valutate tali richieste, attiva una serie di lezioni e stage con il sostegno esterno di un esperto, per un certo quantitativo di ore assegnate ad ogni scuola. In via straordinaria, possono comunque essere segnalati e richiesti altri interventi non proposti nella scheda di prima adesione. E’ cura dello Staff verificare le possibilità di risposta alle maggiori o diverse richieste. L’operatore designato, pianifica insieme ai docenti (in particolare per le scuole dell’infanzia e primaria) le varie fasi del supporto didattico:

Programmazione

Analisi del gruppo classe e dei luoghi di azione, definizione degli obiettivi e dei contenuti (ludici, espressivi, ambientali); determinazione delle modalità di monitoraggio, di verifica e di regolazione dell’intervento.

Incontri con la classe

Giochi strutturati e non, riconducibili a contenuti di carattere espressivo, motorio – sportivo ed ambientale, che possono essere realizzati in compresenza per accrescere il livello di competenze specifiche dei docenti, determinando maggior padronanza nella conduzione dei programmi.

Lezioni aperte, manifestazioni o “eventi”

Il processo formativo, sviluppato in relazione ai vari laboratori condotti dagli operatori TCP, oppure svolto all’interno del programma scolastico dai docenti stessi, può concludersi con lo svolgimento di una lezione aperta, la partecipazione ad una manifestazione scolastica o ad un evento o torneo organizzato appositamente.

Laboratori per la Scuola d’Infanzia

Il laboratori riservati alla scuola d’infanzia si sviluppano attraverso il movimento associato alla fiaba, alla musica, al canto ed alla creatività laddove possibile con l’ausilio di “attrezzature codificate e non” (meglio se di diretta creazione dei bambini).

Laboratori per la Scuola Primaria      

Stage e Laboratori per la Scuola Secondaria  

Le scelte di supporto didattico e di consulenza tecnica si svilupperanno – attraverso l’organizzazione di una serie di “laboratori” – “lezioni e stage” e di “manifestazioni”, con lo scopo di far conoscere e apprendere nuove abilità e competenze, esprimendole nell’ambito di una “verifica conclusiva degli apprendimenti” (lezioni aperte, feste di plesso, tornei di istituto, raduni sportivi, manifestazioni circoscrizionali, eventi di piazza, scambi sportivi, ecc.) – nei seguenti ambiti di intervento:

Area Espressiva (danza espressiva, danza popolare, hip hop, poid pois, giocoleria, aerobica, danza acrobatica, ginnastica e ritmicità, ecc.);

Area Sportiva (ginnastica ritmica, atletica leggera, nuoto, giochi di squadra: basket, volley, baseball, rugby, badminton, pattinaggio, taekwondo, karate, judo, ecc.);

Area Ambientale (sport dog, trekking, mountain bike, tiro con l’arco, orienteering, arrampicata, ecc., )

Area Multisport (fair play e giochi di squadra – attenzione/concentrazione & arti marziali – integrazione & sport paralimpici)

MANIFESTAZIONI ED EVENTI – attività a cura dello Staff Tecnico del CONI, in collaborazione con il CIP, le FSN, DA ed EdP.

Il processo di formazione e di promozione sportiva – attivato nelle scuole attraverso le lezioni, gli stage ed i laboratori – trova naturale conclusione nella partecipazione degli studenti, delle classi, del plesso o dell’intero istituto, ad una serie di iniziative territoriali, organizzate appositamente per una “verifica conclusiva degli apprendimenti”, oltre che promuovere occasioni di nuove relazioni tra i giovani, momenti di “vive esperienze” per favorire la pratica sportiva, assumere corretti “stili di vita” e il rispetto delle regole di convivenza civile.

Per favorire tale processo, verranno organizzate tipologie diverse di eventi, gare, incontri sportivi promozionali – sulla base delle richieste espresse e della partecipazione numerica delle scuole (vedi alcune proposte di base), quali:

Feste di plesso e/o di Istituto comprensivo (richieste e modalità da condividere lo Staff)

Feste sportive circoscrizionali o comunali (definite nell’ambito del TCP con le Circoscrizioni ed i Comuni)

Manifestazioni sportive per Istituti e Sport:

– sport individuali/gare: Atletica Leggera (campestre/pista); Orienteering; Mountain Bike; Ciclismo; Karate, Taekwondo; Judo; Pesca Sportiva ……….

-sport di squadra/tornei: basket/volley/paravolley/badminton/calcio a 5/tennistavolo/baseball/baskin/arti marziali/ ecc. ecc.

Eventi sportivi provinciali: (teen square, galceti outdoor, giornata paralimpica, giornata degli aquiloni, … .);

Giochi sportivi Studenteschi alcune gare e tornei, potranno unificare gli aspetti organizzativi, che saranno validati anche per la partecipazione ai GSS promossi direttamente dal MIUR.

Le iniziative sportive del TCP hanno carattere promozionale, pertanto la finalità è quella di promuovere tra i giovani maggiori esperienze di motricità e di “pratica sportiva”, ricche di emozioni positive, motivando quanto più studenti a “stili di vita attivi”, educando all’incontro con la diversità e valorizzando la diversabilità.

FORMAZIONE – attività a cura degli Staff del MIUR, CONI e CGFS

Tra le iniziative annuali del TCP, particolare attenzione è rivolta alla formazione degli operatori della Scuola e agli Operatori dello Sport. Il processo di formazione, con iter pluriennale, tiene conto delle esigenze espresse dai maestri, dai docenti di scienze motorie, dagli esperti sportivi, al fine di sviluppare un unitario “processo formativo integrato” per azioni qualificate e condivise verso gli studenti

Condividi con #TROFEOCITTADIPRATO #CGFS
© Copyright 2019-2020 - www.trofeocittadiprato.it -